I migliori broker di trading CFD

Prima di parlarvi dei migliori broker, vi spieghiamo brevemente cos’è un CFD. La sigla CFD sta per Contract for Difference che in italiano significa Contratto per Differenza.

Si tratta appunto di un contratto che viene fatto tra il broker e il trader. Alla chiusura del contratto deve essere versata la differenza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura di quel determinato asset.

In specifico si parla di asset sottostante perché il CFD è un derivato è quindi il suo valore deriva non direttamente dal prodotto, ma dipende da altri strumenti finanziari che sono chiamati appunto sottostanti. Infatti quando si investe tramite il trading CFD non è necessario possedere realmente il bene, ma si specula sull’andamento del sottostante.

Con il trading CFD si può investire su gran parte dei asset finanziari, come le materie prime, gli indici, valute, azioni, criptovalute e molto altro ancora. Per accedere ai mercati si ha bisogno di un broker online che fa da intermediario. La vostra scelta deve ricadere su broker professionali, vale a dire certificati e regolamentati. In particolare per operare in Europa devono possedere la certificazione rilasciata dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission), in Italia invece devono essere autorizzati dalla CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) e nel Regno Unito devono possedere la certificazione rilasciata dalla FCA (Financial Conduct Authority).

L’elenco è molto lungo perché ogni Paese ha il suo ente regolatore, noi in specifico vi abbiamo parlato di quelli che servono per investire in Italia e nel resto dell’Europa.

Perciò per operare in piena tranquillità e con profitto dovete iscrivervi solo su broker affidabili. Nel caso contrario, come potete immaginare, si rischia di affidare i propri soldi a dei truffatori. I broker ormai sono alla portata di tutti e proprio per questo bisogna fare molta più attenzione a non farsi raggirare da impostori che si nascondono dietro a queste società di trading.

Oggi però ci sono molte norme che mirano alla tutela dei trader, c’è ad esempio l’ESMA che tramite un decreto molto restrittivo ha emesso delle regole molto severe per salvaguardare la sicurezza dei trader europei. Sono leggi che i broker devono assolutamente rispettare, se no si tratta appunto di truffatori.

C’è da dire che anche se oggi ci sono leggi severe, che i broker sono tenuti a seguire per esercitare la loro attività, continuano ancora ad esistere broker non sicuri. L’unica maniera per proteggersi è l’informazione, ad esempio voi dopo aver letto questo articolo sapete cosa dovete fare e quindi cosa evitare. In questo modo già state un passo avanti, già sapete che per operare con sicurezza e profitto avete bisogno di broker online professionali, e quindi se aprite un account su un broker che non possiede nessuna certificazione e autorizzazione siete consapevoli del fatto che affidate i vostri soldi a una società fantasma che è stata creata solo per rubare soldi.

Generalmente i broker con i quali operano gli italiani hanno sede all’estero, ma sono comunque tutti autorizzati dalla CONSOB. Voi dovete verificare appunto le certificazioni e le autorizzazioni, non ci stanchiamo a ripetervelo perché questo è il punto fondamentale a cui dovete porre la massima attenzione. Finora vi abbiamo detto cosa è importante fare per svolgere il trading CFD in tutta sicurezza, ma c’è un altro punto da considerare, ovvero la formazione del trader.

Il trading online è un’attività che deve essere svolta con coscienza e razionalità e per fare questo bisogna studiare e fare molta pratica. Dovete avere ben chiaro in mente cosa state facendo perché se volete trarre profitto dovete essere in grado di anticipare il trend dei mercati finanziari.

Oggi potete contare su broker che mettono a disposizione gratuitamente gran parte dei loro strumenti e servizi, come ad esempio il Conto Demo che è il conto di simulazione con il quale si investono soldi virtuali. Naturalmente i risultati si vedono in base all’impegno e al tempo che ci si dedica.

Trading CFD, definizione, vantaggi e caratteristiche

CFD sta per Contratti per differenza, sono contratti finanziari che si fanno con il proprio broker, per scambiare la differenza tra il prezzo di apertura e di chiusura di una posizione di trading su un determinato strumento finanziario.

Quando si opera con i CFD, non si possiede lo strumento finanziario con cui negoziando poiché stai investendo sul movimento di prezzo del bene.

I CFD sono un prodotto con leva finanziaria (cliccando qui potrai leggere una definizione chiara e utile di leva finanziaria), che permette di usare la negoziazione a margine per ottenere profitto dall’andamento dell’esposizione al mercato. Ogni volta che si apre una posizione di negoziazione, bisogna versare una parte del valore complessivo della negoziazione aperta, questo viene chiamato margine.

Grazie alla leva finanziaria puoi investire più denaro di quello che si possiede sul conto di trading online. Oltre alla leva finanziaria, i CFD hanno come vantaggio quello di farti sfruttare sia i prezzi in aumento che quelli in calo, così hai la possibilità di sfruttare ogni occasione per avere un profitto. Sono molti i vantaggi che il trading CFD offre, proprio questi vantaggi hanno attirato milioni di persone e ogni giorno altre persone iniziano ad operare nel trading CFD.

Con i CFD hai la possibilità di operare su diversi mercati economici, parliamo di azioni, materie prime, indici azionari, criptovalute, ETF, coppie valutarie ecc … Per operare nel trading CFD ti basta avere un PC o qualunque altro dispositivo mobile e una connessione internet. Puoi fare trading da qualunque punto nel mondo. Puoi fare trading con i CFD 24 ore su 24 per cinque giorni alla settimana, e nel fine settimana puoi investire sul mercato delle criptovalute (cliccando qui si aprirà un articolo molto utile su cosa sono e come operare con le criptovalute)  che non chiude mai.

Con i trading CFD puoi sfruttare sia i prezzi in rialzo che quelli in ribasso, avendo così grandi opportunità di profitto. I costi di negoziazione sono molti bassi, questo perché il trader a piena autonomia nella gestione delle negoziazioni, non ci sono commissioni nascoste, la maggior parte delle volte il broker può addebitare un piccolissima commissione se si lascia aperta una posizione nella notte. Con i CFD non avendo la proprietà fisica del bene negoziato non bisogna pagare ulteriori commissioni.

I CFD sono un prodotto con leva finanziaria che permette al trader di aprire posizioni negoziazione più grandi. Il trader deve solo versare, una percentuale del valore totale della negoziazione aperta, che viene chiamata “margine”. Profitti e perdite vengono calcolate sulla negoziazione totale e non su quello che il trader ha versato come margine. Queste sono solo alcuni dei vantaggi che il trading CFD da ai trader che decidono di operare.

I CFD sono un prodotto finanziario, molto popolare attualmente, questo grazie alle sue caratteristiche uniche nel suo genere. La prima caratteristica, direi quella principale, è la leva finanziaria, che ci permette di ampliare sia i profitti, ma anche le perdite, dato che ingrandisce la nostra posizione di mercato. Un trader deve solo versare una percentuale sul valore complessivo del valore della posizione. Grazie alla leva le negoziazioni con i CFD richiede un capitale di investimento relativamente basso.

La maggior parte dei broker richiede per iniziare ad operare nel trading un deposito minimo che varia dai 10€ ai 250€. Oltre al deposito basso il trading CFD offre commissioni di negoziazione sono molto basse, questo perché il trader investe in piena autonomia senza comunicare con terze parti. Tutti i broker richiedono il pagamento di uno spread che può essere variabile o fisso, e cambia non solo da broker a broker ma anche su quale tipo di bene si è scelto. Con i CFD hai la possibilità di scegliere tra vari mercati economici, azioni, materie prime, indici azionari, coppie valutarie, criptovalute ecc …

Come sappiamo i CFD sono un prodotto derivato questo vuol dire, che quando negoziamo su un determinato strumento finanziario, quello strumento non è di nostra proprietà, questo perché stiamo investendo sui movimenti del prezzo.

Questi sono le principali caratteristiche del trading CFD. Sia che sei un trader principiante che non ha mai operato su una piattaforma di trading, o che tu sia un trader esperto che è alla ricerca di un nuovo broker, la migliore scelta è quella di aprire inizialmente un conto demo.

Perché diciamo questo, perché il conto demo ti permette di testare le proprie conoscenze di trading in un ambiente di trading completamente privo di ogni rischio. Inoltre, permette di provare tutti gli altri servizi offerti dal broker. Un conto demo è progettato per servire a due scopi principali. Prima di tutto, ha come obiettivo di dare ai potenziali clienti un’idea di come funzionerà la piattaforma di trading del broker prescelto.

In secondo luogo, il conto demo serve come tester per i trader esperti per provare le proprie strategie di negoziazione prima di implementare le strategie in uno scenario di trading dal vivo. Ci sono dei passaggi che si devono fare per iniziare a muovere i primi passi nel trading CFD. Il primo passo è imparare il funzionamento. ci sono differenze tra i CFD e altre forme di trading e la comprensione di varie sfumature può aiutare a fare trading in modo efficiente. Le fonti sono molte, puoi seguire corsi online attraverso siti specializzati, webinar e videolezioni. eBook o libri sull’argomento. Crea e finanzia un account, aprirlo è facile è un processo veloce e in genere richiede solo pochi minuti per essere completo. Completato questa fase, insieme alla verifica della tua documentazione, devi finanziare il tuo account di negoziazione. Anche questa procedura è molto semplice e veloce, può essere fatta attraverso e-wallet, carta di credito e di debito ecc …

Il terzo passo è quello di creare un piano di trading, un progetto completo per tua attività di trading. Tra le altre cose, ciò dovrebbe includere motivazione, impegno nel tempo, obiettivo, quale rischio incorrere, capitale disponibile, mercati da negoziare ecc …

Questo ti aiuta a prendere decisioni migliori sotto pressione. Dopo aver aperto e finanziato il tuo account, è il momento di aprire la tua prima posizione di negoziazione.

Devi scegliere su quale mercato o mercati ti vuoi concentrare, fai una attenta ricerca, studia bene come si muove il mercato da te prescelto. Aperta la tua posizione di acquisto o di vendita, puoi tranquillamente controllare il tuo investimento, sulla piattaforma e chiuderle in qualunque momento con un semplice clic.

La leva sui CFD è la regione principale per cui i trader sono attratti dal trading CFD. La leva CFD consente di usare la tua liquidità attuale e di operare a margine. In effetti, hai solo bisogno di una piccola quantità di capitale per controllare una posizione molto più grande. In sostanza stai mettendo una frazione dell’intero valore del tua negoziazione e il broker ti sta prestando il resto.

Se riesci a comprendere per bene il funzionamento del trading con leva finanziaria, può essere uno strumento di trading estremamente potente.